Assistenza e supporto al malato di Alzheimer

Assistenza e supporto al malato di Alzheimer

Assistenza e supporto al malato di Alzheimer

Corso “L’assistenza ed il supporto al malato di Alzheimer”

Il corso è rivolto a tutti quelli che prestano o intendono prestare assistenza a malati di Alzheimer.

  • 48 ORE
  • 20 posti
img_course_tss_alz-01

Apprendere le conoscenze di base sulla malattia di Alzheimer e le sue problematiche
Saper identificare i bisogni e le problematiche fisiche, psicologiche, assistenziali e curative del malato di Alzheimer
Acquisire le competenze comunicative, relazionali e sociali che consentano un adeguato rapporto interpersonale con il malato e con il nucleo familiare
Apprendere abilità finalizzate al miglioramento del contesto abitativo e della sicurezza domestica
Acquisire principi di educazione alimentare e nozioni di igiene personale e dell’ambiente
Conoscere aspetti di etica e di legislazione legati al ruolo di collaboratore familiare

+LAVORO

Grazie ai nostri servizi di matching avrai l’opportunità di trovare lavoro più facilmente! Contattaci al numero verde 800300818 o lascia un messaggio qui sotto in chat per ottenere tutte le info.

Date corsi in partenza presso le nostre sedi
LEGENDA

#Prossimi Eventi

#Oggi

There are no upcoming events.

LEGENDA

#Prossimi Eventi

#Oggi

There are no upcoming events.

LEGENDA

#Prossimi Eventi

#Oggi

There are no upcoming events.

LEGENDA

#Prossimi Eventi

#Oggi

There are no upcoming events.

Opinioni sul corso

Moduli

  1. Il decadimento cognitivo (caratteristiche fisiologiche e patologiche) La demenza: le fasi della malattia e principali disturbi cognitivi I disturbi del comportamento e dell'umore: la depressione (tutti i disturbi comportamentali e principali caratteristiche), i disturbi depressivi e del sonno, i deliri e allucinazioni, l’agitazione/l’aggressività, l’attività afinalistica e ripetitiva, il vagabondaggio, i disturbi del comportamento alimentare.
  2. Relazione e comunicazione quando si manifesta comportamento aggressivo, agitazione e nervosismo, scatti d'ira ansia e paura, apatia cambiamenti di umore e labilità emotiva, comportamenti strani e imbarazzanti, incapacità di riconoscere persone e cose, frustrazione, reazioni violente, domande ripetitive, insonnia e girovagare notturno, vagabondaggio
  3. La vita quotidiana: l’igiene personale, l’abbigliamento, i disturbi alimentari, le cadute, l’igiene e il comfort dell’ambiente, l’igiene e la cura della persona, l’incontinenza urinaria e fecale, la disfagia, le lesioni da pressione e la prevenzione, i traumi, la cura dell’alimentazione e dell’idratazione
  4. ROT (Terapia di orientamento alla realtà, formale e informale); Stimolazione cognitiva (Lettura giornali e libri, proiezione di film e di televisione, atelier di pittura e disegno, spettacoli); Validation therapy (Ascolto empatico dell'Ospite); Arte-terapia (Suscita emozioni ed affetti capaci di stimolare le funzioni cognitive); * Musicoterapia attiva e passiva (Evoca ricordi, suscita emozioni, esercita effetti rilassanti o stimolanti, scandisce i ritmi della giornata); Memory training (Stimolazione mnesica di ogni tipo); Terapia occupazionale (Favorisce i contatti con l'ambiente interno ed esterno); Pet therapy (Utilizza la presenza di animali domestici a diretto contatto con l'ospite); Ludoterapia (Offre attività ricreative, svago, ristoro, giardinaggio, tombola, cruciverba).
  5. •Mantenimento delle capacità motorie di base •Prevenzione della sedentarietà di alcuni soggetti e dell'ipermotricità di altri •Stimolazione della motricità spontanea •Rinforzo della stima di sè in relazione agli altri •Socializzazione tra gli utenti che presentano patologie diverse e con gli stessi operatori •Trattamento dell'handicap fisico e mentale attraverso stimolazioni affettivo-relazionali nei movimenti globali •Percezione del sè corporeo e rilassamento •Stimolazioni percettivo-motorie e tonico-cinetiche nella drammatizzazione di azioni semplici di vita quotidiana •Uso dei gesti significativi per esprimere emozioni ed affettività
  6. I sentimenti dell'operatore - motivazione, stanchezza, la paura, l'affetto, il progetto, il lutto ( anticipatorio ) dei familiari

PSICOLOGO DELLE CURE PRIMARIE - FORMAZIONE SUL CAMPO