CUOREDIVINO – ILARIA MALVESTIO

CUOREDIVINO – ILARIA MALVESTIO

Da poco tempo ho preso una decisione che ha rivoluzionato la mia vita: lasciare un posto di lavoro certo per avviare una mia impresa.
Ho preso tale decisione con mio marito, anche lui appassionato di vini come me.
Abbiamo deciso di trasformare la nostra passione in un vero e proprio lavoro, aprendo un’enoteca.

Ci parli del tuo progetto? Cosa hai voluto realizzare?

Il progetto nasce dalla mia passione per l’enogastronomia italiana, che ritengo sia unica al mondo! Una passione che si è concretizzata nella creazione di “Cuore Divino”, un’enoteca che vuole essere punto di riferimento per tutti gli amanti del vino.

Ilaria

Quando hai aperto la tua attività? Dove si trova?

Ho inaugurato sabato 4 Febbraio, l’attività si trova a Venegono Inferiore in via Mauceri, 6.

Ilaria

Quali sono i fattori che ti rendono differente? Su cosa basi il tuo successo commerciale?

La differenza la fa la qualità che metto sia nei servizi che offro che nella ricerca dei prodotti da presentare ai miei clienti, tutti scelti personalmente, certificati e la cui provenienza è tracciata.

Ilaria

Hai incontrato difficoltà iniziali? Se si di che tipo?

Finora non ho incontrato nessuna difficoltà. Certamente il confronto con il mercato soprattutto in questa prima fase rappresenterà un momento molto importante per lo sviluppo del mio progetto.

Ilaria

quali sono i tuoi piatti forti? Cosa proponi ai clienti che si approcciano ai tuoi prodotti per la prima volta?

Il mio prodotto di punta per quanto riguarda i vini sfusi è un Montepulciano D’Abruzzo DOP che fa un passaggio di affinamento di 6 mesi in barrique; in merito alle bottiglie posso dire che sono tutte piatti forti in quanto ho puntato fin da subito ad un’ottima selezione. Ai miei clienti propongo di assaggiare i vini sfusi per potersi fare un’idea del prodotto che andranno ad acquistare, mentre per le bottiglie ascolto le esigenze del cliente ed in base alla mia esperienza in materia cerco di consigliare il prodotto più attinente.

Ilaria

con quali prospettive guardi al tuo futuro? Come ti piacerebbe sviluppare il tuo progetto da ora a 5 anni

Le mie prospettive per il futuro sono quelle di mantenere sempre un certo target di clienti ed una certa qualità di prodotti, inserendo pian piano qualche evento di degustazione che segua anche le tendenze eno-gastronomiche; in futuro sarò accompagnata da mio marito che al momento studia per diventare sommelier professionista.

Ilaria

come valuti la tua esperienza in TSS? Cosa ti è servito apprendere durante il corso che hai seguito?

Valuto la mia esperienza in TSS sicuramente in modo positivo perché avendo fatto un corso intensivo ho evitato la possibile dispersione degli insegnamenti ricevuti, utili per diversi fattori tra cui quello igienico-sanitario e quello riguardante le tecniche di bar e somministrazione in quanto più vicini al tipo di attività che ho intrapreso.

Ilaria

che consiglio daresti a chi come te ora si approccia ad avviare una nuova attività?

Sicuramente consiglierei di seguire un corso TSS e di sfruttare tutti i servizi che l’azienda offre.

Ilaria
Share This

PSICOLOGO DELLE CURE PRIMARIE - FORMAZIONE SUL CAMPO