TSS Formazione e Lavoro

Quanto guadagna un HR Specialist?

Conviene specializzarsi in area Risorse Umane? Si trova lavoro? E soprattutto, quali sono gli stipendi medi degli HR Specialist in Italia? Approfondiamo!
Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

In un contesto sempre più competitivo, la figura professionale dell’HR specialist assume sempre maggior rilievo in tutti i settori. Al giorno d’oggi in ogni impresa, partendo dalle PMI per arrivare a contesti più strutturati, dovrebbe essere presente almeno un addetto risorse umane, che si occupa della ricerca e selezione del personale, della sua formazione, e di tutti gli aspetti amministrativi correlati. L’ambito risorse umane è in costante evoluzione, nuovi trend si affacciano con strumenti sempre più innovativi quali la gamification, intelligenza artificiale ed il machine learning. Premesso ciò, quanto più si fanno specifiche le skills per essere competitivi nel mercato del lavoro per la professione di HR specialist, tanto più aumenta il valore di tale figura professionale.    

Il percorso di studi

Di solito chi si interfaccia ad una professione del genere ha seguito un percorso di studi in area Economico-Aziendale o in area Psicologico-Sociale. La conoscenza di una seconda lingua, inglese in primis, potrebbe rappresentare nella maggior parte dei casi un ottimo plus anche in previsione di una futura assunzione in azienda. In alcuni settori specifici, come ad esempio il settore sanitario la provenienza da percorsi di specializzazione post diploma in tale area, unita ad un periodo di esperienza professionale sul campo, può sviluppare prospettive di carriera in ambito risorse umane. Anche un’esperienza di lavoro all’estero rappresenta un’ottima credenziale per chi decide di avviare una carriera nell’area risorse umane. Non escludiamo infine tutti coloro che hanno una vera e propria vocazione per il mestiere di HR specialist, maturata in contesti differenti dal lavoro o dagli studi svolti. 

Di cosa si occupa

Come già accennato in un altro articolo del nostro blog l’HR specialist si occupa principalmente di svolgere attività connesse a:

  • gestione amministrativa di dipendenti e collaboratori;
  • gestione e sviluppo delle politiche retributive;
  • intermediazione con rappresentanze sindacali;
  • ricerca e selezione delle figure professionali;
  • organizzazione di azioni di formazione per il personale; 
  • sviluppo di politiche di incentivazione interna per i dipendenti.

Le principali competenze che tale figura professionale deve possedere sono di natura: economico-amministrativa, legislativa (per ciò che riguarda la disciplina dei diritto del lavoro) e relazionale; molto importante è la conoscenza delle principali dinamiche relative all’organizzazione di azioni formative per i dipendenti, e le loro modalità di finanziamento tramite bandi pubblici o fondi interprofessionali.

In definitiva l’HR specialist di oggi è un professionista che ha l’obiettivo di essere il perfetto collegamento tra il management o la direzione di un’azienda ed i dipendenti, cercando di creare allineamento tra le strategie e l’operatività di un’impresa.

Quanto guadagna

Non è possibile fornire un’unica risposta al quesito che riguarda lo stipendio di un HR specialist poichè sono vari i parametri da prendere in considerazione. Il primo, fondamentale per la determinazione e quantificazione dello stipendio, è l’esperienza maturata in posizioni simili; chi è all’inizio della propria carriera in quest’area o ha maturato meno di due anni di esperienza, è qualificato come profilo junior, e può puntare ad ottenere una retribuzione annua pari ad € 25.000 circa. 

Con l’avanzare della propria carriera ed il consolidamento della propria figura professionale la retribuzione annua può senz’altro aumentare per passare a circa € 35.000 per un profilo con almeno 3 anni di esperienza, fino ad un inquadramento di € 55.000 per profili senior con più di 5 anni di esperienza. Ovviamente parliamo di fasce retributive che non contemplano bonus e premialità extra che di solito differiscono da azienda ad azienda.

Altri parametri da tenere in considerazione riguardano la territorialità dell’azienda che assume e soprattutto le dimensioni. In aziende più strutturate un HR specialist potrebbe entrare con uno stipendio più alto rispetto a PMI. 

Il prossimo passo per diventare HR specialist

TSS, ente di formazione professionale accreditato in Regione Lombardia, negli anni si è specializzato nella proposta di percorsi formativi rivolti a professionisti con un forte focus in ambito sanitario. Forte delle partnership create nel tempo con strutture su tutto il territorio regionale, ha deciso di proporre un corso in HR Specialist specifico per il settore sanitario.  L’obiettivo è formare personale qualificato con il quale sviluppare matching con le aziende partner, che saranno coinvolte  durante le lezioni grazie a specifici project work.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti e impara dai migliori
Altri articoli

Utilizziamo i cookie 🍪 per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.