TSS Formazione e Lavoro

Un settore dove investire e guadagnare: l’organizzazione di eventi

Condividi l'articolo
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Un settore dove investire e guadagnare: l’organizzazione di eventi

L’industria dell’organizzazione di eventi in Italia è sicuramente una delle più remunerative.

Oggi raggiunge quasi 1 miliardo di euro, aumentando progressivamente il valore sull’investimento aziendale a scapito della pubblicità e della pianificazione sui classici mezzi di comunicazione.

Si tratta di un canale potentissimo che apre le porte a una miriade di opportunità di business.

Le agenzie di eventi sono realtà ancora ben diversificate, che spaziano dalle poche unità fisse sino a un centinaio di persone, ma la struttura flessibile permette, grazie alla collaborazione con partner esterni, di crescere in funzione delle specifiche esigenze avvalendosi di professionisti e freelance del settore.

Questa materia richiede una serie di doti fondamentali come la creatività, l’organizzazione, doti relazionali e gestionali; si basa sulle relazioni pubbliche, il marketing, un ottimo team building, la pubblicità, la logistica ed il time management.

Un universo vastissimo con svariate opportunità professionali. Ecco un elenco dei possibili ruoli da poter svolgere:

  • Responsabile per la gestione Agenzie di organizzazione eventi (creatività e produzione)
  • Event manager all’interno di un’azienda
  • Specialista per l’Industria del turismo
  • Freelance per Agenzie di pubblicità
  • Responsabile Casa di produzione
  • Freelance Agenzie di relazioni pubbliche e ufficio stampa
  • Marketing Media specialist
  • Esperto Organizzazioni non profit

Dove è possibile lavorare – L’ORGANIZZATORE DI EVENTI può lavorare presso:

  • Enti pubblici (servizi culturali, musica, teatro e spettacolo).
  • Organizzazioni private (aziende, compagnie teatrali, associazioni, cooperative e fondazioni).
  • Organizzazioni profit e no-profit (servizi culturali, spettacolo, eventi di animazione sociale, eventi collegati a campagne pubblicitarie e promozionali per prodotti e/o servizi di organizzazioni terze)
  • Società di comunicazione che si occupano di progettare ed attuare campagne di comunicazione su committenza

La promozione varia dal prodotto specifico al nuovo servizio lanciato sul mercato, dalla campagna sociale a favore di particolari politiche o sensibilizzazioni, al personaggio o evento sportivo.

Percorso Formativo.

Poiché non esistono norme o leggi che regolano la professione di Organizzatore Eventi, non sono richiesti titoli di studio, abilitazioni, iscrizioni ad albi o periodi minimi di pratica professionale obbligatori. Però è sicuramente utile avere competenze e interesse relative al settore culturale in cui si opera come lo sport, la letteratura, il teatro, la danza, la musica … Attualmente il mercato richiede prevalentemente profili in possesso di una solida preparazione, unita ad una particolare sensibilità e preparazione in campo artistico e ad una spiccata capacità di valorizzazione dei luoghi. La conoscenza di una o più lingue straniere e delle nuove tecnologie informatiche sono requisiti importanti ma l’elemento chiave è senza alcun dubbio l’aggiornamento continuo in questo settore.

Negli ultimi anni sono state realizzate molte iniziative sul management eventi, tra cui corsi di laurea e master, ma salvo settori specifici è sufficiente prepararsi attraverso un corso di specializzazione in Event Management che formi la figura a gestire al meglio e al massimo livello professionale un evento.

Su cosa si base un buon percorso formativo legato all’organizzazione di eventi?

Prima di tutto è necessario approfondire il discorso relativo alle tipologie e specialità di eventi presenti come meeting, convention, congressi, night ecc. Inoltre bisogna comprendere quali sono le skills e le componenti necessarie per l’organizzazione (Account – PM – Creativo – Dir. Produzione).
Altra colonna portante è conoscere il Marketing Strategico specifico del settore: cos’è un evento, come si integra nel promotion mix e come renderlo unico ed indimenticabile. Approfondimento a parte è doveroso per quanto riguarda il marketing digitale e di stampa per la comunicazione e la promozione: organizzazione delle attività ufficio stampa, diffusione della notizia, la stesura di un comunicato stampa. La gestione dei Media, i Social, lo studio del piano di comunicazione e la realizzazione sui diversi canali come le attività web, l’utilizzo delle newsletter, l’attività social, i blog, le affissioni, la diffusione e distribuzione dei flyer.

Una volta stabilite le fondamenta di questo percorso si passa allo studio ed elaborazione di un progetto evento: dal brief al brainstorming, l’accounting e il processo creativo con l’ideazione e la presentazione di un progetto; le tecniche di progettazione come lo studio, la ricerca e la scelta della location, le partnership, gli sponsor e i patrocini per l’efficacia dell’evento. La burocrazia: le autorizzazioni e i permessi; Il budget e il piano economico finanziario.

In ultimo dobbiamo mettere in pratico tutto quello che abbiamo appreso, quindi è necessario occuparsi della realizzazione e gestione di un evento dal punto di vista operativo: le fasi produttive e il piano di produzione; la pianificazione del progetto; la gestione della location e dei fornitori; la gestione del post evento; il venue management e la location Management: la Promozione, gestione e commercializzazione di una location.

Da tutto questo possiamo comprendere la complessità che esiste dietro l’organizzazione di un qualsiasi tipo di evento. Ecco perché è necessario affidarsi a dei professionisti che abbiano la giusta preparazione e siano sempre aggiornati sulla materia che trattano e i canali che gestiscono.

Per sapere come diventare Event Manager…

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ricevi aggiornamenti e impara dai migliori
Altri articoli

Utilizziamo i cookie 🍪 per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.